Hotels

Hotels (Primo Levi Torino 31/7/1919 – Torino 11/4/1987) La camera è sola Ognuno per sé Presenza nuova Si paga a mese Il padrone dubita Pagheranno Giro per strada Come una trottola Il rumore delle carrozze Il mio brutto vicino Che fuma un acre Tabacco inglese O La Vallière Che zoppica e ride Delle mie preghiere […]

Tutto tuo ancora sempre

Tutto tuo ancora sempre (Dario Jaramillo Agudelo n. a Santa Rosa de Osos, Colombia il 28/7/1947) Tuo tutto per sempre fino a oggi e dopo, tuo sempre perché ne ho bisogno per essere, sempre tutto tuo, sempre anche se sempre non sarà mai, tutto interamente tuo sempre e tuttora più il seguente nuovo istante ogni […]

Sonetto XII

Sonetto XII (William Shakespeare Stratford-upon-Avon, Regno Unito 23/4/1564 – Stratford-upon-Avon, Regno Unito 23/4/1616) Quando seguo l’ora che batte il passar del tempo e vedo il luminoso giorno spento nella tetra notte, quando scorgo la viola ormai priva di vita e riccioli neri striati di bianco, quando vedo privi di foglie gli alberi maestosi che un […]

Eccetto lei

Eccetto lei (Fahmida Riaz n. a Meerut, India il 28/7/1946, femminista pakistana) Lei è un’impura donna imprigionata dal proprio sangue fluente in un ciclo di mesi e anni. Consumata dalla propria ardente lussuria, in cerca del suo proprio desiderio, quest’amante del diavolo ha seguito i suoi passi verso una destinazione oscura sconosciuta, inesplorata, quell’unione di […]

Domenica dopo la guerra

Domenica dopo la guerra (Vittorio Sereni Luino, VA 27/7/1913 – Milano 10/2/1983) Per due che si ritrovano in una domenica dopo la guerra allora può rifiorire il deserto del mare? … amami – lui dice – di ritorno amami a tutta forza con forza di rivalsa per tutti questi anni. Ma … nei primi tempi […]

XXIX. Vergine Altera, Mia Compagna, t’arde

XXIX. Vergine Altera, Mia Compagna, t’arde (Antonio Machado Siviglia, Spagna 26/7/1875 – Collioure, Francia 22/2/1939)      Vergine altera, mia compagna, t’arde un mistero negli occhi.      Non so se odio o amore è questa luce eterna della tua nera faretra.      Con me verrai finché proietti un’ombra il corpo e resti ai […]

Piove nella conchiglia blu della città

Piove nella conchiglia blu della città (Joyce Mansour Bowden, Inghilterra, Regno Unito 25/7/1928 – Parigi, Francia 27/8/1986) Piove nella conchiglia blu della città Piove e il mare si lamenta I morti piangono senza tregua senza ragione senza fazzoletti Gli alberi si stagliano contro il cielo viaggiatore Esibendo i loro membri ispidi agli angeli e agli […]

Aida allo specchio

Aida allo specchio (Ahmad Shamlu Teheran, Iran 12/12/1925 – Karaj, Iran 24/7/2000) Le tue labbra, Soavi come la poesia Mutano il più sensuale dei baci In tale pudore Che un cavernicolo Ne giova per divenire uomo. E le tue guance, Con due solchi obliqui Che tracciano il tuo orgoglio E il mio destino. Io che […]

Cantilena per un suonatore cieco di flauto

Cantilena per un suonatore cieco di flauto (Marguerite Yourcenar Bruxelles, Belgio 8/6/1903 – Northeast Harbor, Maine, Usa 17/12/1987) Flauto solitario nella notte, presenza liquida di un pianto, tutti i silenzi della terra sono petali del tuo fiore. Spargi il tuo polline nell’ombra, anima piangente, quasi senza rumore, miele che cola da una bocca oscura, come […]

Maniera in cui scoprii i due tipi di morte

Maniera in cui scoprii i due tipi di morte (Cecilia Vicuña n. a Santiago del Cile il 22/7/1948) da piccola avevo dei conigli e mi piacevano tanto che non mi staccavo da loro durante tutto il giorno. li guardavo senza sosta ma non mi venne mai in mente che erano animali che mangiavano e fu […]

Vai alla barra degli strumenti