Atto

Atto (Roque Dalton San Salvador, El Salvador 14/5/1935 – Quezaltepeque, El Salvador 10/5/1975) In nome di coloro che lavano i panni altrui (e rimuovono dal candore il sudiciume altrui) In nome di coloro che badano ai figli altrui (e vendono la loro forza lavoro sotto forma di amore materno e umiliazioni) In nome di coloro […]

Quando sul far della sera

Quando sul far della sera (Bulat Šalvovič Okudžava Mosca, Russia 9/5/1924 – Parigi, Francia 12/6/1997) Quando sul far della sera, lassù con rauche grida volano le gru, donne vestite di cotone, a frotte si fanno avanti – vogliono far colpo. Mute. Pronte a tutto. Ti attorniano prodighe della loro procacia… Cotonine cotonine, che vi prende! […]

La madre

La madre (Edmondo De Amicis Oneglia, IM 21/10/1846 – Bordighera, IM 11/3/1908) Vi è un nome soave in tutte le lingue, venerato fra tutte le genti. il primo a che suona sul labbro del bambino con lo svegliarsi della coscienza. l’ultimo che mormora il giovinetto in faccia alla morte; un nome che l’uomo maturo e […]

Le lezioni dei bambini di Gaza

Le lezioni dei bambini di Gaza (Michael Rosen n. a Harrow Middlesex, Inghilterra, Regno Unito il 7/5/1946) A Gaza, bambini, imparate che il cielo uccide e che le case fanno male. Imparate che la coperta è fumo e che la colazione è polvere. Imparate che le macchine fanno le capriole i vestiti diventano rossi gli […]

Talvolta la mia gioia

Talvolta la mia gioia (Rabindranath Tagore Calcutta, India 7/5/1861 – Santiniketan, India 7/8/1941 – Premio Nobel per la letteratura 1913) Talvolta la mia gioia ti spaventa amore mio nasce dal nulla e si nutre di poco di larve invisibili che il vento trasporta di frammenti di paura che si fondono in tepore di briciole di […]

Poi non avremo bisogno del fuoco

Poi non avremo bisogno del fuoco (Sarah Kirsch Nordhausen, Germania 16/4/1935 – Heide, Germania 5/5/2013) Poi non avremo bisogno del fuoco Ci sarà la terra piena di calore Il bosco deve fumare, i mari Saltare, le nuvole, animali di latte, Si accostano: un enorme albero di nuvole Il sole è pallido in tutto il suo […]

È primavera

È primavera (Gaio Valerio Catullo Verona 84 a.C. – Roma 54 a.C.) È primavera, tornano i giorni miti e la brezza leggera dello zefiro spegne nel cielo la furia dell’inverno. Lasciamo i campi della Frigia, Catullo, le pianure fertili e afose di Nicea; via in volo per le città luminose dell’Asia. Irrequieto ti brucia una […]

Soli

Soli (Edith Bruck n. a Tiszabercel, Ungheria il 3/5/1932) Dio se esiste dev’essere ritratto del tutto in sé per non stare in nessun luogo di massacro per lasciarci liberi di capire il suo e il nostro limite affidando a noi la responsabilità del nostro male per salvarsi non salvarci ma quanto costerà e quanti secoli […]

Ferrovia Sotterranea

Ferrovia Sotterranea (Gottfried Benn Mansfeld, Germania 2/5/1886 – Berlino, Germania 7/7/1956) Brividi morbidi, fioritura precoce. Come da calde pelli emana dai boschi. Fumiga rosso. L’onda sanguigna monta. S’avanza la sconosciuta in questa primavera. Ecco la calza tesa alla caviglia. Ma, dove finisce è lontano da me. Singhiozzo su quella soglia: fiorire tepido, singolari stille. Oh, […]

Domande di un lettore operaio

     Festa del lavoro e dei lavoratori Domande di un lettore operaio (Bertolt Brecht Augusta, Germania 10/2/1898 – Berlino, Germania 14/8/1956) Chi costruì Tebe dalle Sette Porte? Dentro i libri ci sono i nomi dei re. I re hanno trascinato quei blocchi di pietra? Babilonia tante volte distrutta, chi altrettante la riedificò? In quali case […]

Vai alla barra degli strumenti