Spazio

Spazio
(Juan Ramón Jiménez Moguer, Spagna 24/12/1881 – San Juan, Porto Rico 29/5/1958 – Premio Nobel per la letteratura 1956)

La tua forma si sfece. Sfacesti la tua forma.
Ma la coscienza tua resta diffusa, uguale, grande, immensa,
nella totalità.
E ti sentiamo
tutt’intorno, nell’atmosfera piena
di te, il tuo tu più grande.
Ci guardi
dal tutto, ci inabissi,
amica, in te, dal tutto, come in un vasto cielo,
un grande amore,
o un mare.

(Da: La stagione totale)

Dello stesso autore: A CarnevaleFusioneGioia del sognoLascia colare il tuo bacioRose

0 pensieri riguardo “Spazio

  1.  Forse la più bella descrizione di una "dimensione" dell’assenza, lì dove la "dimensione" insistenmente "è" … presenza! 
    Felice domenica mio caro amico ♡

  2.  Ancora un Autore tra i miei preferiti…
    Un inno alla ‘perfezione’ di chi ormai è assente fisicamente, ma sempre presente tra chi L’ama…
    Grazie Piero, un abbraccio e ciaooooooooo
    Angela

Rispondi a Magdalene Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti