Pioggia in una notte d’inverno

Pioggia in una notte d’inverno
(Elena Bono Sonnino, LT 29/10/1921 – Lavagna, GE 26/2/2014)

Con grave abbandono la pioggia discende dal cielo,
avvolge le case le piante tutta la terra.
Per quanto è grande la notte, possiede lo spazio

e senza destare il silenzio, in esso fluisce:
liberazione di pene eternamente taciute.
Che nuovo incanto giacere al buio, senza timore
e nel tepore dei miei pensieri
stringermi tenacemente a me stessa
prima che il sonno me ne conduca lontano,
dove, così stranamente, è facile abbandonare ogni cosa
senza sapere di poterla mai ritrovare.

(Da: I Galli Notturni, 1952)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *