Trame lunari

Trame lunari
(
Giuseppe Ungaretti Alessandria d’Egitto 8/2/1888 – Milano 1/6/1970)

il suono attutito di perse
memorie riverbera

affiorano brividi d’ombra

da uno spiraglio repentino è desto
un corso d’acqua calmo e chiaro

svela ammutoliti giardini

e questo crucciato profugo è
riflesso in quel vago balocco

o gote rosee o tempie azzurrine
o dolcezza d’occhi senza pensieri

Roma 29 Giugno 1922

Dello stesso autore: FratelliGrecia 1970Il lampo della boccaIn memoriaNataleNon gridate piùSegreto del poetaSoldatiSono una creaturaUna donna s’alza e canta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti