Tra, la tra, la!

Tra, la tra, la!
(James Joyce Dublino, Irlanda 2/2/1882 – Zurigo, Svizzera 13/1/1941)

Vi prego, gettate ai venti malinconie e follie,
e suonatemi una giga in nome dell’allegria
sulle vecchie scricchiolanti corde del violino stridulo.

Il perché di questo mondo è un enigma inestricabile,
sconcertante, faticoso, e non lo si può risolvere.
Dunque, ai diciassette diavoli la tristezza dei saccenti:
Tra, la tra, la!

Dello stesso autore: Amata, di quella sì dolce prigioniaCorde in terra e nell’ariaMarea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti