Scacco

Scacco (Marin Sorescu Bulzești, Romania 29/2/1936 – Bucarest, Romania 8/12/1996) Io muovo un giorno bianco, Lui risponde con uno nero. Io avanzo un sogno, Lui me lo cattura da guerriero. Mi attacca, Lui, i polmoni, Io penso un anno intero in ospedale, Faccio brillanti combinazioni Ed elimino una giornata scura. Lui spinge avanti una disgrazia […]

Questa felicità

Questa felicità (Mario Luzi Firenze 20/10/1914 – Firenze 28/2/2005) Questa felicità promessa o data m’è dolore, dolore senza causa o la causa se esiste è questo brivido che sommuove il molteplice nell’unico come il liquido scosso nella sfera di vetro che interpreta il fachiro. Eppure dico: salva anche per oggi. Torno torno le fanno guerra […]

Pioggia in una notte d’inverno

Pioggia in una notte d’inverno (Elena Bono Sonnino, LT 29/10/1921 – Lavagna, GE 26/2/2014) Con grave abbandono la pioggia discende dal cielo, avvolge le case le piante tutta la terra. Per quanto è grande la notte, possiede lo spazio e senza destare il silenzio, in esso fluisce: liberazione di pene eternamente taciute. Che nuovo incanto […]

Sonetto X

Sonetto X (Vittoria Colonna Marino, RM aprile 1490 – Roma 25/2/1547) A che miseria Amor mio stato induce, Che ’l proprio Sol ancor tenebre rende? Non pria il veggio apparir, che mi raccende Desio di riveder mia vaga luce. Quanto più gemma, ed or tra noi riluce, L’inferma vista mia più se n’offende; E se […]

In the morning you always come back

In the morning you always come back (Cesare Pavese Santo Stefano Belbo, CN 9/9/1908 – Torino 27/8/1950) Lo spiraglio dell’alba respira con la tua bocca in fondo alle vie vuote. Luce grigia i tuoi occhi, dolci gocce dell’alba sulle colline scure. Il tuo passo e il tuo fiato come il vento dell’alba sommergono le case. […]

Un altro tempo

Un altro tempo (Wystan Hugh Auden York, Regno Unito 21/2/1907 – Vienna, Austria 29/9/1973 – Premio Pulitzer per la poesia 1948) Per noi come per gli altri esiliati, come per gli incontabili fiori che non sanno contare e tutti gli animali che non devono ricordare, è oggi che viviamo. Tanti provano a dire Non Ora, […]

Il mondo fa paura

Il mondo fa paura (Jarosław Iwaszkiewicz Kalnik, Croazia 20/2/1894 – Varsavia, Polonia 2/3/1980) Il mondo fa paura ma in esso nuotano in un immenso acquario betulle volpi torrenti di fiori strade di campagna e case di legno e ancora i concerti di Brahms e i valzer di Chopin.

Davanti San Guido

Davanti San Guido (Giosuè Carducci Valdicastello di Pietrasanta, LU 27/7/1835 – Bologna, 16/2/1907; Premio Nobel per la letteratura 1906) I cipressi che a Bólgheri alti e schietti Van da San Guido in duplice filar, Quasi in corsa giganti giovinetti Mi balzarono incontro e mi guardâr. Mi riconobbero, e — Ben torni omai — Bisbigliaron vèr’ […]

Io sono la tua indomita gazzella

Io sono la tua indomita gazzella (Gioconda Belli n. a Managua, Nicaragua il 9/12/1948) Io sono la tua indomita gazzella, il tuono che rompe la luce sul tuo petto Io sono il vento sfrenato sulla montagna e il fulgore intenso del fuoco dell’ocote. Io scaldo le tue notti, accendendo vulcani nelle mie mani, bagnandoti gli […]

Bellezza

Bellezza (Antonia Pozzi Milano 13/2/1912 – Milano 3/12/1938) Ti do me stessa, le mie notti insonni, i lunghi sorsi di cielo e stelle – bevuti sulle montagne, la brezza dei mari percorsi verso albe remote. Ti do me stessa, il sole vergine dei miei mattini su favolose rive tra superstiti colonne e ulivi e spighe. […]

Vai alla barra degli strumenti