Esistono parole che costeggiano

Esistono parole che costeggiano
(Valerio Magrelli n. a Roma il 10/1/1957)

Esistono parole che costeggiano
il pensiero o lo attraversano
dolcemente oblique come lacrime
come ospiti dimenticati si
aggirano
segrete per le stanze
ogni cosa toccando.
Il loro andare sembra l’offerta lenta
di un frutto della terra.

Dello stesso autore: 11 settembre 2001Ecce VideoGiovani senza lavoroL’abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *