Mattino d’autunno

Mattino d’autunno
(Attilio Bertolucci Parma 18/11/1911 – Roma 14/6/2000)

Un pallido sole che scotta
come se avesse la febbre
e fa sternutire quando
la gioia d’esser giovani
e di passeggiare di mattina
per i viali quasi deserti
è al colmo, illumina l’erba
bagnata e la facciata rosa
di un palazzo. Tutto è gioviale
buongiorno e sereno, raffreddore
e mezza stagione. E Goethe
in mezzo alla piazza sorride.

Dello stesso autore: Amore a me vicinoE viene un tempoEstivaInvernoLa rosa biancaOttobrePer un bel giornoSettembre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *