L’autunno

L’autunno (Abbas Kiarostami n. a Teheran, Iran il 22/6/1940) Al primo assalto del tempo autunnale una schiera di foglie si è rifugiata in camera mia. Faccio un sogno sono sepolto sotto foglie autunnali e il mio corpo germoglia. Ho acceso un sigaro il primo giorno d’autunno. Due foglie autunnali si sono nascoste nella manica della […]

Spiegazione

Spiegazione (Karin Boye Göteborg, Svezia 26/10/1900 – Alingsås, Svezia 24/4/1941) Immersa nella tua bellezza vedo spiegata la vita e la soluzione dell’enigma oscuro svelata. Immersa nella tua bellezza voglio pregare. Il mondo è santo perché tu esisti. Senza respiro per chiarezza annegata nella luce, volevo morire vicina a te, immersa nella tua bellezza. Della stessa […]

Presentimento

Presentimento (Alfonsina Storni Sala Capriasca, Svizzera 29/5/1892 – Mar del Plata, Argentina 25/10/1938) Ho il presentimento che vivrò molto poco. Questa mia testa assomiglia a un crogiolo, purifica e consuma, ma senza un gemito, senza un accenno di orrore. Per uccidermi chiedo che un pomeriggio senza nubi, sotto il limpido sole, nasca da un grande […]

Filastrocca dell’amicizia

Filastrocca dell’amicizia (Gianni Rodari Omegna, VB 23/10/1920 – Roma 14/4/1980) Dice un proverbio dei tempi andati: “Meglio soli che male accompagnati”. Io ne so uno più bello assai: “In compagnia lontano vai”. Dice un proverbio, chissà perché, “Chi fa da sé, fa per tre”. Da questo orecchio io non ci sento: “Chi ha cento amici, […]

Non perderti

Non perderti (Mario Luzi Firenze 20/10/1914 – Firenze 28/2/2005) Non perderti, non allontanarti dal pensiero, non uscire dal desiderio tanto da non potervi ritornare e non provarne mutuamente tu ed io alcuna pena. Fa’ che questo non si avveri. Non lasciarmi immaginare un tempo in cui sia fatta aliena, musa in ansia, fuggitiva trattenuta appena. […]

Una solitudine qualsiasi

Una solitudine qualsiasi (Eugenio Montejo Caracas, Venezuela 19/10/1938 – Valencia, Venezuela 5/6/2008) Una solitudine qualsiasi, una delle tante, ma non quella dell’uomo senza montagne. Che le nostre voci tornino dai loro echi e gli occhi avanzino fino a calare le palpebre, che le persiane le custodiscano e nell’aprirsi le mostrino che sognano come sempre anche […]

Tutti i giorni

Tutti i giorni (Ingeborg Bachmann Klagenfurt, Austria 25/6/1926 – Roma 17/10/1973) La guerra non viene più dichiarata, ma proseguita. L’inaudito è divenuto quotidiano. L’eroe resta lontano dai combattimenti. Il debole è trasferito nelle zone del fuoco. La divisa di oggi è la pazienza, medaglia la misera stella della speranza, appuntata sul cuore. Viene conferita quando […]

Conversazione

Conversazione (Charles Baudelaire Parigi, Francia 9/4/1821 – Parigi, Francia 31/8/1867) Tu sei un bel cielo d’autunno, chiaro e rosa! Ma la tristezza monta in me come il mare e lascia, rifluendo, sul mio labbro corrucciato, il ricordo cocente del suo fango amaro. – La tua mano scivola invano sul mio petto che si strugge; ciò […]

Spesso il male di vivere

Spesso il male di vivere (Eugenio Montale Genova 12/10/1896 – Milano 12/9/1981 – Premio Nobel per la letteratura 1975) Spesso il male di vivere ho incontrato: era il rivo strozzato che gorgoglia, era l’incartocciarsi della foglia riarsa, era il cavallo stramazzato. Bene non seppi; fuori del prodigio che schiude la divina Indifferenza: era la statua […]

Una volta

Una volta (Sergio Solmi Rieti 16/12/1899 – Milano 7/10/1981) Eravamo sulla collina di Bergamo, dentro l’erba alta, io te i bimbi. Volgeva su noi, tra pioggia e schiarita, la vaga ruota dei raggi annerati: per l’aria tremula si sfaceva il paesaggio in delizia. Eravamo alla punta della vita (quella che più non torna, più non […]

Vai alla barra degli strumenti