Uomini

Uomini (Evgenij Aleksandrovič Evtušenko n. a Zima, Russia 18/7/1932) Non ci sono uomini poco interessanti. Sono i loro destini storie di pianeti. Tutto, nel singolo destino, è singolare E non c’è un altro pianeta che gli somigli. Ma se qualcuno è vissuto inosservato – e di questo si è fatto un amico – tra gli […]

Nebbia autunnale

Nebbia autunnale (Mario De Rosa n. a Morano Calabro, CS il 6/9/1953) Già quasi nostalgia mi prende avvolto nella nebbia d’un fine Ottobre, d’oro per le chiome dei pioppi, serpi di luce, che rivelano il percorso del fiume alla campagna. Qualche raro lampione, spande cauto l’aureola, ed è quadro irreale per un paese del sud, […]

Er battesimo civile

Er battesimo civile (Trilussa pseudonimo di Carlo Alberto Salustri Roma 26/10/1871 – Roma 21/12/1950) Pè nun faje er battesimo davero, ho battezzato la pupetta mia cór vino de Frascati all’osteria, davanti a ’no stennardo rosso e nero. Zi’ Pippo, l’oste, come un prete vero, pijò la pupa, la chiamò Anarchia, e biastimò(1) la Vergine Maria […]

Petto bianco

Petto bianco (Alfonsina Storni Sala Capriasca, Svizzera 29/5/1892 – Mar del Plata, Argentina 25/10/1938) Perché io ho il petto bianco, docile, inoffensivo, dev’essere che le tante frecce che vanno nell’aria vagando prendono la sua direzione e lì si piantano. Tu, la mano perversa che mi ferisce, se questo è il tuo piacere, poco ti basta; […]

Mi strugge l’anima

Mi strugge l’anima (Cesare Pavese Santo Stefano Belbo, CN 9/9/1908 – Torino 27/8/1950) Mi strugge l’anima perdutamente il desiderio d’una donna viva, spirito e carne, da poterla stringere senza ritegno e scuoterla, avvinghiato il mio corpo al suo corpo sussultante, ma poi, in altri giorni più sereni, starle d’accanto dolcemente, senza più un pensiero carnale, […]

Il fremito dell’emozione

Il fremito dell’emozione (Ahmed Shawqi Il Cairo, Egitto 25/12/1869 – Il Cairo, Egitto 13/12/1932) Il fremito dell’emozione ha scacciato la tristezza, la nuvola squarciata piange nei nostri occhi. Dal soffio delle streghe della tristezza folgori e bagliori sugli orli della notte.

I poveri in chiesa

I poveri in chiesa (Arthur Rimbaud Charleville-Mézières, Francia 20/10/1854 – Marsiglia, Francia 10/11/1891) Recintati tra i banchi di quercia, agli angoli della chiesa, che il loro fetido respiro intiepidisce, tutti i loro occhi verso lo sfarzoso coro e la cantoria di venti bocche sbraitanti cantiche pie; annusando come un profumo di pane l’odore di cera, […]

Custode è un grillo

Custode è un grillo (Adriana Scarpa Venezia 26/3/1941 – Treviso 19/10/2005) Della mia casa custode è un grillo un saggio, antichissimo grillo che arriccia il naso agli sbalzi di stagione. Una ferita c’è nella mia casa una lama di luce dolcissima che travalica tutti gli spazi e c’è una tasca celata dentro il muro dove […]

Io vado

Io vado (Abdulla Goran poeta Curdo – Halabja, Iraq 1904 – Sulaymaniyya, Iraq 18/11/1962) Io vado, madre. Se non torno, sarò fiore di questa montagna, frammento di terra per un mondo più grande di questo. Io vado, madre. Se non torno, il corpo esploderà là dove si tortura e lo spirito flagellerà, come l’uragano, tutte […]

Dicono alcuni sulla nera terra

Dicono alcuni sulla nera terra (Saffo Ereso, Isola di Lesbo, Grecia 640 a.C. circa – Leucade, Grecia 570 a.C. circa) Dicono alcuni sulla nera terra esser la cosa più bella uno stuolo di navi, altri di fanti o cavalieri. Io, ciò che ami. È nota a tutti questa verità: Elena, la più splendida creatura, lasciò […]

Vai alla barra degli strumenti