Dove sarà la Guglielmina?

Dove sarà la Guglielmina? (Pablo Neruda Parral, Cile 12/7/1904 – Santiago, Cile 23/9/1973 – Premio Nobel per la letteratura 1971) Quando mia sorella l’invitò e andai ad aprirle la porta entrò il sole, entrarono stelle, entrarono due trecce di grano e due occhi interminabili. Io avevo quattordici anni ed ero orgogliosamente oscuro magrolino, snello e […]

Implacabile

Implacabile (Herman Melville New York, USA 1/8/1819 – New York, USA 28/9/1891) Implacabile io, il vecchio implacabile mare: implacabile più che mai quando più sorrido sereno lieto, non appagato, da migliaia di naufragi in me. Dello stesso autore: Vecchio consiglio del giovane capitano di un veliero californiano naufragato

La tua bocca dalle labbra d’oro

La tua bocca dalle labbra d’oro (Paul Éluard Saint-Denis, Francia 14/12/1895 – Charenton-le-Pont, Francia 18/11/1952) La tua bocca dalle labbra d’oro non è in me per ridere Le tue parole d’aureola hanno un senso così perfetto Che nelle mie notti d’anni, di gioventù e di morte Odo la tua voce vibrare in ogni suono del […]

Lettere d’amore mai spedite di migranti morti in mare

Lettere d’amore mai spedite di migranti morti in mare (Anonimo) Mio adorato amore, per favore non morire, io ce l’ho quasi fatta. Dopo mesi e giorni di viaggio sono arrivato in Libia. Domani mi imbarco per l’Italia. Che Allah mi protegga. Quello che ho fatto, l’ho fatto per sopravvivere. Se mi salverò, ti prometto che […]

Autunno

Autunno (Salvatore Quasimodo Modica, RG 20/8/1901 – Napoli 14/6/1968 – Premio Nobel per la letteratura 1959) Autunno mansueto, io mi posseggo e piego alle tue acque a bermi il cielo, fuga soave d’alberi e d’abissi. Aspra pena del nascere mi trova a te congiunto; e in te mi schianto e risano: povera cosa caduta che […]

Fine delle vacanze

Fine delle vacanze (Luciano Erba Milano 18/9/1922 – Milano 3/8/2010) Ero uno che sollevava la pietra affondata nell’erba tra la malva scoprendo un mondo di radicole bianche di città color verde pisello; ma partite le ultime ragazze che ancora ieri erano ferme in bicicletta nascoste da grandi foglie di settembre alle sbarre del passaggio a […]

Ricordo di Mary A.

Ricordo di Mary A. (Bertolt Brecht Augusta, Germania 10/2/1898 – Berlino, Germania 14/8/1956) Un giorno di settembre, il mese azzurro, tranquillo sotto un giovane susino io tenni l’amor mio pallido e quieto tra le mie braccia come un dolce sogno. E su di noi nel bel cielo d’estate c’era una nube ch’io mirai a lungo: bianchissima […]

Le penombre

Le penombre (Arturo Onofri Roma 15/9/1885 – Roma 25/12/1928) Le penombre di mammola, nei caldi incavi del tuo viso, hanno stupori d’aurora nel sorriso delle labbra e nell’ardore diafano degli occhi. Il roseo dell’intenta anima affiora al limite impalpabile che abbraccia te quasi caldo petalo carnale, e annuncia i ditirambici abbandoni della femminea musica segreta […]

I Pastori

I Pastori (Gabriele D’Annunzio Pescara, 12/3/1863 – Gardone Riviera, BS 1/3/1938) Settembre, andiamo. È tempo di migrare. Ora in terra d’Abruzzi i miei pastori lascian gli stazzi e vanno verso il mare: scendono all’Adriatico selvaggio che verde è come i pascoli dei monti. Han bevuto profondamente ai fonti alpestri, che sapor d’acqua natia rimanga né […]

A Eugenio Montale

A Eugenio Montale (Alda Merini Milano 21/3/1931 – Milano 1/11/2009) I tuoi acini d’oro, i limoni perduti nel grembo di altre donne che ti hanno solo sognato. Capita anche a me, Maestro, di aver fatto l’amore con quelli che non ho mai conosciuto. Della stessa autrice: A tutte le donne – Bambini – Banche – […]

Vai alla barra degli strumenti