Sia commiserata la nazione

Giornata Mondiale di Solidarietà alle Vittime della Tortura Sia commiserata la nazione (ispirata a Kalil Gibran) (Lawrence Ferlinghetti n. a New York, Usa il 24/3/1919) Pietà per la nazione i cui uomini sono pecore E i cui pastori sono guide cattive Pietà per la nazione i cui leader sono bugiardi I cui saggi sono messi […]

A sud del grande mare

A sud del grande mare (Anonimo del I secolo d.C.) L’amore mio dimora A Sud del grande mare. Che gli posso mandare In guisa di saluto? Due perle e un pettine di tartaruga, Glieli voglio mandare dentro un astuccio di giada. Ma mi hanno detto che non è fedele; Mi han detto che ha scagliato […]

Vendetta

Vendetta (Adisa Bašić n. a Sarajevo il 21/6/1979) Conosco chi uccise mia moglie mio figlio mia figlia. Lo conosco, uno di loro è tornato. Ha aperto una pasticceria. Ma sono sicuro che da lui non comprerò mai nulla. Della stessa autrice: Trauma Market

XLII

XLII (Alberto Caeiro eteronimo di Fernando Pessoa Lisbona, Portogallo 13/6/1888 – Lisbona, Portogallo 30/11/1935) Passò la diligenza per la strada, e se ne andò; E la strada non divenne più bella, e neppure più brutta. Così è l’azione umana, fuori, nel mondo. Nulla prendiamo e nulla poniamo; passiamo e dimentichiamo; E il sole è sempre […]

All’amato

All’amato (Anna Andreevna Achmatova Bol’soj Fontan, Ucraina 23/6/1889 – Mosca, Russia 5/3/1966) Non mandarmi un colombo, non scrivere lettere inquiete, non soffiarmi nel volto come il vento di marzo. Io sono entrata ieri in un verde paradiso, dov’è quiete per il corpo e per l’anima sotto una tenda di ombrosi pioppi. E di qui vedo […]

Vederla è un Quadro…

J1568 (1883) / F1597 (1883) (Emily Dickinson Amherst, USA 10/12/1830 – Amherst, USA 15/5/1886) Vederla è un Quadro – Ascoltarla è una Musica – Conoscerla un’Intemperanza Innocente come Giugno – Non conoscerla – Afflizione – Averla come Amica Un calore così vicino come se il Sole Ti brillasse in Mano – Della stessa autrice: I […]

Sentenza

Sentenza (Ernst Jandl Vienna, Austria 1/8/1925 – Vienna, Austria 9/6/2000) le poesie di quest’uomo non servono a niente innanzi tutto ne strofinai una sulla pelata. inutilmente. non favorì la crescita dei capelli. dopo ne passai una sui miei foruncoli. questi nel giro di due giorni acquistarono la grandezza di patate medie. i medici sbalordirono. dopo […]

I tuoi occhi

I tuoi occhi (Nazım Hikmet Salonicco, Grecia 20/11/1901 ma registrato all’anagrafe il 15/1/1902, che egli stesso indicava come data di nascita – Mosca, Russia 3/6/1963) I tuoi occhi i tuoi occhi i tuoi occhi che tu venga all’ospedale o in prigione nei tuoi occhi porti sempre il sole. I tuoi occhi i tuoi occhi i […]

Vai alla barra degli strumenti