Nell’alto arido eremo

Nell’alto arido eremo
(Sandro Penna Perugia 12/6/1906 – Roma 21/1/1977)

Nell’alto arido eremo salmastri
venti a ridarmi dolore di luce.
(E la notte di aprile chiari astri
…e nuovi cuori sempre riconduce…)

Vanamente rivivo
in questi cuori: oh assorte
lontananze. È più vivo
distacco Amor che la confusa Morte.

Dello stesso autore: Il mio amoreSe la notte d’estate…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti