Segreto del poeta

Segreto del poeta
(
Giuseppe Ungaretti Alessandria d’Egitto 8/2/1888 – Milano 1/6/1970)

Solo ho amica la notte.
Sempre potrò trascorrere con essa
d’attimo in attimo, non ore vane;
ma tempo cui il mio palpito trasmetto
come m’aggrada, senza mai distrarmene.

Avviene quando sento,
mentre riprende a distaccarsi da ombre,
la speranza immutabile
in me che fuoco che nuovamente scova
e nel silenzio restituendo va,
a gesti tuoi terreni
talmente amati che immortali parvero,
luce.

Dello stesso autore: FratelliIl lampo della boccaIn memoriaNataleNon gridate piùSoldati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti