Miss Rosie

 Le poesie delle donne   Miss Rosie (Lucille Clifton Depew, New York, USA 27/6/1936 – Baltimore, Maryland, USA 13/2/2010 ) Quando ti guardo seduta lì, come un sacco di rifiuti avvolta nell’odore di bucce di patate troppo vecchie o quando ti guardo seduta lì, con ai piedi le tue vecchie scarpe da uomo bucate in […]

Rovesciamento dei ruoli

 Le poesie delle donne   Rovesciamento dei ruoli (Maria Luisa Spaziani n. a Torino, 7/12/1922) La chiave è sempre nomade La serratura è ferma Io chiave, sì, furiosamente chiave, farfalla in mille giri intorno al tuo portale. Viaggio per non vederti, per pensarti, e forse amarti meglio. La chiave è sempre zingara Ferma la serratura.

Uomini stolti

 Le poesie delle donne Uomini stolti (Juana Inés de la Cruz San Miguel Nepantla, Messico 12/11/1648 – Città del Messico, Messico 17/4/1695) Uomini stolti che accusate la donna senza motivo, senza vedere che siete voi la ragione di ciò che accusate. Combattete la sua resistenza e poi con severità dite che era leggerezza ciò che […]

I sogni

I sogni (Sergio Bambarén n. a Lima, Perù il 1/12/1960) I sogni sono fatti di tanta fatica. Forse, se cerchiamo di prendere delle scorciatoie, perdiamo di vista la ragione per cui abbiamo cominciato a sognare e alla fine scopriamo che il sogno non ci appartiene più. Se ascoltiamo la saggezza del cuore il tempo infallibile […]

Il bimbo ed io

Il bimbo ed io (Martinus Nijhoff L’Aia, Paesi Bassi 20/4/1894 – L’Aia, Paesi Bassi 26/1/1953) Volevo un giorno andare a pesca, ero avvilito. Sull’acqua feci con le mani un largo tra le erbe di palude. Luce affiorò dal fondo nero con riflessi di specchio. Laggiù vidi un giardino intatto e nel giardino un bimbo. Sedeva […]

A che pensi?

A che pensi? (Alessandro Parronchi Firenze 26/12/1914 – Firenze 6/1/2007) – A che pensi? – La tua voce mi coglie mentre guardo il paesaggio rispecchiato sul buio della stanza. Per un poco l’eco delle parole si sospende al silenzio che le fa più gravi, poi: – A che pensi? – E il tuo viso si […]

La maschera

La maschera (William Butler Yeats Dublino, Irlanda 13/6/1865 – Roquebrune-Cap-Martin, Francia 28/1/1939; Premio Nobel per la letteratura 1923) «Via quella maschera d’oro fiammeggiante Con occhi di smeraldo.» «Oh, no, mio caro, hai troppa presunzione Se vuoi scoprire se i cuori siano ribelli e saggi, E tuttavia non gelidi.» «lo vorrei solo scoprire quel che c’è […]

Alfabeto apocalittico

Alfabeto apocalittico (Edoardo Sanguineti Genova 9/12/1930 – Genova 18/5/2010) A anime amiche all’aspro astro afroditico, abnepoti dell’albero adamitico, audite le mie antifone acide & ascetiche, arche di angui & di anguille arcialfabetiche: apro abissi di aleppi apocalittiche, ansimo ansie di angosce & di asme asfittiche: adattatemi auricole atte & attente, annunzio un acre, acerrimo accidente: […]

Immagina

Immagina (Giordano Bruno Nola, NA 1548 – Roma 17/2/1600) Immagina che la tua vista non conosca limiti che non esistano pareti che non esistano pregiudizi che non esista cosa impossibile da raggiungere col pensiero e con l’anima Immagina di essere insieme a me nel posto che preferisci insignificante per la gente ma ignoto come l’universo […]

Il mare brucia le maschere…

Il mare brucia le maschere… (Giorgio Caproni Livorno 7/1/1912 – Roma 22/1/1990) Il mare brucia le maschere, le incendia il fuoco del sale. Uomini pieni di maschere avvampano sul litorale. Tu sola potrai resistere nel rogo del Carnevale. Tu sola che senza maschere nascondi l’arte d’esistere. (da Cronistoria, 1943)  

Vai alla barra degli strumenti