Semplificatemi

Semplificatemi
(Anonimo inglese)

Ricordatemi quando sarò morto
quando sarò morto
semplificatemi

Come i processi della terra
ci spogliano del colore della pelle
toglietemi i capelli bruni e gli occhi azzurri

Lasciatemi più semplice che alla nascita
quando entrai nella vita tutto pelato gemendo
mentre la luna entrava nel cielo freddo

Forse del mio scheletro così spoglio
uno studioso potrà dire
“era di questo tipo e intelligenza”, non più

Così, quando entro un anno saran crollate
le memorie particolari, potrete
dedurre dal lungo dolore subito,

le opinioni che avevo, chi era il mio nemico,
quel che ho lasciato, anche la mia apparenza,
ma gl’incidenti non vi saranno di guida.

Il telescopio rovesciato del tempo mostrerà
l’uomo di un minuto a dieci anni di distanza
semplificato dalla distanza

Guardate attraverso la lente, se sembro
sostanza o niente, meritevole
di menzione nel mondo o di oblio pietoso

E senza precipitarvi a concludere, con la fretta
dell’amore o di una momentanea tristezza
giungete serenamente a un’opinione

Ricordatemi quando sarò morto
quando sarò morto
semplificatemi.

(da "Tradurre poesia" di Joyce Lussu)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti