Il madrigale del buongiorno

Il madrigale del buongiorno (Torquato Tasso Sorrento, NA 11/3/1544 – Roma 25/4/1595) Ecco mormorar l’onde e tremolar le fronde e l’aura mattutina e gli arboscelli, e sopra i verdi rami i vaghi augelli cantar soavemente e rider l’orïente: ecco già l’alba appare e si specchia nel mare, e rasserena il cielo, e le campagne imperla […]

Superficialità

Superficialità (Marina Ivanovna Cvetaeva Mosca, Russia 8/10/1892 – Elabuga, Russia 31/8/1941) Superficialità! – Caro peccato, Compagna mia e nemica mia carissima! Tu versasti il sorriso nei miei occhi, E la mazurka in tutte le mie vene. Da te ho imparato a non tener l'anello, Non m'avrebbe la vita presa in sposa! A cominciare a caso, […]

Congedo del viaggiatore cerimonioso

Congedo del viaggiatore cerimonioso (Giorgio Caproni Livorno 7/1/1912 – Roma 22/1/1990) Amici, credo che sia meglio per me cominciare a tirar giù la valigia. Anche se non so bene l’ora d’arrivo, e neppure conosca quali stazioni precedano la mia, sicuri segni mi dicono, da quanto m’è giunto all’orecchio di questi luoghi, ch’io vi dovrò presto […]

La vita in versi

La vita in versi (Giovanni Giudici Le Grazie (Porto Venere), SP 26/6/1924 – La Spezia 24/5/2011) Metti in versi la vita, trascrivi fedelmente, senza tacere particolare alcuno, l'evidenza dei vivi. Ma non dimenticare che vedere non è sapere, né potere, bensì ridicolo un altro voler essere che te. Nel sotto e nel soprammondo s'allacciano complicità […]

Soldati

Soldati Bosco di Courton luglio 1918 (Giuseppe Ungaretti Alessandria d'Egitto 8/2/1888 – Milano 1/6/1970) Si sta come d'autunno sugli alberi le foglie.

Gli uomini passano…

Gli uomini passano… (Giovanni Falcone Palermo 18/5/1939 – Isola delle Femmine, PA 23/5/1992) 19° anniversario della Strage di Capaci Gli uomini passano le idee restano restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini.

Naufragi

Naufragi (Erri De Luca n. a Napoli il 20/5/1950) Nei canali d'Otranto e Sicilia migratori senz'ali, contadini d'Africa e d'oriente affogano nel cavo delle onde. Un viaggio su dieci s'impiglia sul fondo, il pacco dei semi si sparge nel solco scavato dall'ancora e non dall'aratro. La terraferma d'Italia è terrachiusa. Li lasciamo annegare per negare. […]

L’amore

L’amore (Anna Andreevna Achmatova Bol’soj Fontan, Ucraina 23/6/1889 – Mosca, Russia 5/3/1966) Ora come un serpente acciambellato Ammalia proprio vicino al cuore, Ora per giorni interi come un colombo Tuba sulla bianca finestra, Ora lampeggia sulla brina smagliante, Appare nel sopore della violacciocca… Ma sicuro e segreto si allontana Dalla gioia e dalla pace. Sa […]

Vai alla barra degli strumenti