Campana del mio villaggio

Campana del mio villaggio (Fernando Pessoa 1888-1935) Campana del mio villaggio dolente nell’imbrunire, ogni rintocco tuo dentro di me risuona. Così lento è il tuo suonare, triste come di vita, che il tuo primo rintocco già il secondo ricorda. Per quanto tu sia vicina, quando passo errabondo, per me sei come un sogno, mi suoni […]

Non voglio che ti allontani

Non voglio che ti allontani (Pedro Salinas Madrid, Spagna 27/11/1891 – Boston, Usa 4/12/1951) Non voglio che ti allontani, dolore, ultima forma di amare. Io mi sento vivere quando tu mi fai male non in te, né qui, più oltre: sulla terra, nell’anno da dove vieni nell’amore con lei e tutto ciò che fu. In […]

La danzatrice

La danzatrice (Khalil Gibran Bsharri, Libano 6/1/1883 – New York, USA 10/4/1931)   Per un giorno, la corte del principe invita una danzatrice accompagnata dai suoi musicisti. Ella fu presentata alla corte, poi danza davanti al principe al suono del liuto, del flauto e della chitarra. Ella danza la danza delle stelle e quella dell'universo; […]

Mostro

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne Mostro (Robin Morgan n. a Lake Worth, Florida, Stati Uniti il 29/1/1941) Ascolta. Stanotte sto rallentando la morte dentro di me. Non voglio cominciare a elencare la lista di stupri e bruciature e percosse e sorrisi e malumori e rabbie e tutto il resto che avete sbattuto sopra […]

Poesia

Poesia (Angela Hambling)   quando stavo con mia madre mi sentivo sicura lei mi proteggeva dal dolore e dalla disperazione e anche ora sarebbe disposta a tenersi tutto dentro come sanno fare le donne e non ne parlano mai e ciascuna se lo porta chiuso dentro di sé come se lei fosse l’unica a sapere […]

Non le acque del mare

Non le acque del mare (José Saramago Azinhaga, Portogallo 16/11/1922 – Tías, Spagna 18/6/2010 – Premio Nobel per la letteratura 1998) Non le acque del mare, ma queste altre, i lenti mulinelli ove le foglie venute giù si dondolano morte; il gorgogliante gas iridescente, che il respiro del fango emette lento, questi la vita agli […]

Nero

Nero (Golala Nuri nata a Kirkuk, Iraq nel 1969)   Hanno rubato la notte. Mi rimane solo il tuo cuore nero per iniziare un nuovo giorno. (da "Non ho peccato abbastanza", antologia di poetesse arabe contemporanee)

Al risveglio

Al risveglio (Rabindranath Tagore Calcutta, India 7/5/1861 – Santiniketan, India 7/8/1941 – Premio Nobel per la letteratura 1913) Al risveglio ho trovato una lettera ma non posso sapere che dice non so leggere e non voglio disturbare un sapiente dai libri: ciò che c’è scritto forse non lo saprebbe leggere. La terrò sulla fronte la […]

Contro la natura morta

Contro la natura morta (Margaret Atwood n. ad Ottawa, Canada il 18/11/1939) Un arancio al centro del tavolo:   Non è abbastanza camminarci intorno a distanza, dicendo è un arancio: che c’entra un arancio, nient’altro lascialo stare   Voglio prenderlo in mano voglio sbucciarlo che mi si dica di più, non solo Arancio: voglio che […]

William e Emily

William e Emily (Edgar Lee Masters Garnett, Usa 23/8/1868 – Melrose, Usa 5/3/1950) C’è qualcosa nella Morte che ricorda l’amore. Se con qualcuno con cui avete conosciuto la passione, e la vampa del giovane amore, dopo anni di vita comune, sentite spegnersi la fiamma; e così insieme svanite, a poco a poco, soavemente, per così […]

Vai alla barra degli strumenti