Siamo agli ultimi morsi, amata mantide…

Siamo agli ultimi morsi, amata mantide…
(Edoardo Sanguineti Genova 9/12/1930 – Genova 18/5/2010)

siamo agli ultimi morsi, amata mantide:
un pio dessert, ça va sans dire, ti aspetta,
su questa nostra antica e mensa e tana, in questa massiccia ammucchiata di lenzuola
ragnate, marmorizzate dalle macchie organiche: con due pendenti di marasche,
e con un pezzo duro, un boccone da prete e un osso sacro:
ma se però ti perdi già i canini,
saranno guai: (finirai che sarai quale fui io, quando, durante la seduta (in sede
legislativa) delle commissioni congiunte II (Interni) e IV, nel baretto contiguo
lì all’auletta, tutto alle prese con un arancino (supplì di riso con rigaglie,
oblungo), tiravo con le dita, a scatti e a strappi, le tenaci, le inesauribili
gomme elastiche di una mozzarellaccia sfilacciata): mastica adagio, e leccati
le cinque dita (e il pollice):
(testo composto il 10, per prudenza, nel caso che,
da te, non si sa mai, io sia fatto poi fuori prima del 30, giorno anniversario):

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti