Lucinda Matlock

Lucinda Matlock

(Edgar Lee Masters Garnett, Usa 23/8/1868 – Melrose, Usa 5/3/1950

 

Andavo a ballare a Chandlerville,

e giocavo alle carte a Winchester.

Una volta cambiammo compagni

ritornando in carrozza sotto la luna di giugno,

e così conobbi Davis.

Ci sposammo e vivemmo insieme settant'anni,

stando allegri, lavorando, crescendo dodici figli,

otto dei quali ci morirono,

prima che avessi sessant'anni.

Filavo, tessevo, curavo la casa, vegliavo i malati,

curavo il giardino e alla festa

andavo a spasso per i campi dove cantavano le allodole

e lungo lo Spoon River raccogliendo tante conchiglie

e tanti fiori e tante erbe medicinali…

gridando alle colline boscose, cantando alle verdi vallate.

A novantasei anni avevo vissuto abbastanza, ecco tutto

e passai a un dolce riposo.

Cos'é questo che sento di dolori e stanchezza

e ira, scontento e speranze fallite?

Figli e figlie degeneri,

la Vita é troppo forte per voi…

ci vuole vita per amare la Vita.

 

(da Antologia di Spoon River 1916)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *