Dialogo di un venditore d’almanacchi e di un passeggere

Dialogo di un venditore d’almanacchi e di un passeggere (Giacomo Leopardi Recanati, MC 29/6/1798 – Napoli 14/6/1837) Venditore. Almanacchi, almanacchi nuovi; lunari nuovi. Bisognano, signore, almanacchi? Passeggere. Almanacchi per l’anno nuovo? Venditore. Si signore. Passeggere. Credete che sarà felice quest’anno nuovo? Venditore. Oh illustrissimo si, certo. Passeggere. Come quest’anno passato? Venditore. Più più assai. Passeggere. […]

E’ Natale

  E’ Natale (Madre Teresa di Calcutta al secolo Anjeza Gonxhe Bojaxhiu Skopje, Macedonia 26/8/1910 – Calcutta, India 5/9/1997 Premio Nobel per la pace 1979) E’ Natale ogni volta che sorridi a un fratello e gli tendi la mano. E’ Natale ogni volta che rimani in silenzio per ascoltare l’altro. E’ Natale ogni volta che […]

Seguimi

Seguimi (Nada al-Hajj n. in Libano nel 1958) Signore, di quante risate e lacrime singhiozzi e tremori hai bisogno per poter migliorare? Devo forse levarti al cielo come le preghiere e l’incenso consumarti come le candele raccoglierti come le stelle trasformarti in inchiostro su carta e trasformarti in un santo, un profeta, un Dio negli […]

Sonetto CXLI

Sonetto CXLI (William Shakespeare Stratford-upon-Avon, Regno Unito 23/4/1564 – Stratford-upon-Avon, Regno Unito 23/4/1616)   In verità, io non ti amo coi miei occhi, perché essi non vedono in te un mucchio di difetti; ma è il mio cuore che ama quel che loro disprezzano e, apparenze a parte, ne gode alla follia.   Né i […]

Lamento per il sud

Lamento per il sud (Salvatore Quasimodo Modica, RG 20/8/1901 – Napoli 14/6/1968 – Premio Nobel per la letteratura 1959) La luna rossa, il vento, il tuo colore di donna del Nord, la distesa di neve… Il mio cuore è ormai su queste praterie, in queste acque annuvolate dalle nebbie. Ho dimenticato il mare, la grave […]

Lucinda Matlock

Lucinda Matlock (Edgar Lee Masters Garnett, Usa 23/8/1868 – Melrose, Usa 5/3/1950)    Andavo a ballare a Chandlerville, e giocavo alle carte a Winchester. Una volta cambiammo compagni ritornando in carrozza sotto la luna di giugno, e così conobbi Davis. Ci sposammo e vivemmo insieme settant'anni, stando allegri, lavorando, crescendo dodici figli, otto dei quali […]

Non gridate più

Non gridate più (Giuseppe Ungaretti Alessandria d’Egitto 8/2/1888 – Milano 1/6/1970) Cessate d’uccidere i morti, non gridate più, non gridate se li volete ancora udire se sperate di non perire. Hanno l’impercettibile sussurro, non fanno più rumore del crescere dell’erba, lieta dove non passa l’uomo. (da: Vita d’un uomo)

Er caffettiere filosofo

Er caffettiere filosofo (Giuseppe Gioachino Belli Roma 7/9/1791 – Roma 21/12/1863) L’ommini de sto monno sò l’istesso Che vaghi de caffè ner macinino: C’uno prima, uno doppo, e un’antro appresso, Tutti quanti però vanno a un distino. Spesso muteno sito, e caccia spesso Er vago grosso er vago piccinino, E ss’incarzeno tutti in zu l’ingresso […]

A Donna Rosa

A Donna Rosa (Roberto Benigni n. a Manciano La Misericordia, AR 27/10/1952)   Se quella notte, per divin consiglio, la Donna Rosa, concependo Silvio, avesse dato a un uomo di Milano invece della figa il deretano l’avrebbe preso in culo quella sera sol Donna Rosa e non l’Italia intera.

Vai alla barra degli strumenti