Il tempo ci rapisce, e il cielo è solo

Il tempo ci rapisce, e il cielo è solo

(Carlo Betocchi Torino 23/1/1899 – Bordighera, IM 25/5/1986)

 

Il tempo ci rapisce, e il cielo è solo
anche di queste rondini che il volo
intrecciano, pericolosamente,
come chi va cercando nella mente

qualche nome perduto… e il ritrovarlo
nemmeno conta, poiché ormai è già sera.
Eh sì! s’invecchia, e ritorna più vera
la vita che già fu, rosa da un tarlo…

un tarlo che la monda. E vien la sera.
E i pensieri s’intrecciano, e le rondini.
E non siamo più noi; siamo i profondi
cieli dell’esistenza, ahi come intera

e profondissima, cupa, nel suo indaco.

 

(Da “L’estate di San Martino” )

 

 

 

 

Dedicata a Utente: jouy jouy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *