I colori della Pace

I colori della Pace (Tali Sarek, una bambina israeliana) Avevo una scatola di colori, brillanti decisi e vivi avevo una scatola di colori, alcuni caldi, alcuni molto freddi. Non avevo il rosso per il sangue dei feriti, non avevo il nero per il pianto degli orfani, non avevo il bianco per le mani ed il […]

Fratello mio

Fratello mio (Mourad Kanzari n. in Tunisia) Fratello mio la tua musica la porta il vento alle mie orecchie ed io la canto: parole di nostalgia filate e affilate. (da: "Poesia dell’esilio", 1998)

Non voglio

Non voglio (Margherita Guidacci Firenze 25/4/1921 – Roma 19/6/1992) Tutti i vostri strumenti hanno nomi bizzarri e difficili, ma io vedo chiaro e so che in fondo sono solamente metri e gessetti con cui misurate e segnate – segnate e misurate senza stancarvi. Sfilate spilli di tra le labbra, come un sarto: me li appuntate […]

Io pure

Io pure (Langston Hughes Joplin, Missouri, USA 1/2/1902 – New York, USA 22/5/1967)   Io pure canto l’America. Sono il fratello più scuro. Loro mi spediscono a mangiare in cucina quando ci sono gli ospiti, ma io me la rido, e mangio con gusto, e mi irrobustisco. Domani, io sarò seduto a tavola quando ci saranno ospiti. Nessuno si azzarderà […]

Di notte

Di notte (Hermann Hesse Calw, Germania 2/7/1877 – Montagnola, Svizzera 9/8/1962 – Premio Nobel per la letteratura 1946) Di notte, quando mi culla il mare e il pallido chiarore degli astri si specchia sulle sue onde, allora mi posso staccare da ogni cura e da ogni amore e resto immoto a respirare cullato soltanto dal […]

Sono una donna

Sono una donna (Joumana Haddad n. a Beirut, Libano 6/12/1970)   Nessuno può immaginare quel che dico quando me ne sto in silenzio chi vedo quando chiudo gli occhi come vengo sospinta quando vengo sospinta cosa cerco quando lascio libere le mie mani. Nessuno, nessuno sa quando ho fame quando parto quando cammino e quando […]

Sogni

Sogni (Langston Hughes Joplin, Missouri, USA 1/2/1902 – New York, USA 22/5/1967)   Tenetevi stretti ai sogni perché se i sogni muoiono la vita è un uccello con le ali spezzate che non può volare. Tenetevi stretti ai sogni perché quando i sogni se ne vanno la vita è un campo arido gelato dalla neve.

Camilleri legge cinque poesie “incivili”

Camilleri legge cinque poesie “incivili” (Andrea Camilleri n. Porto Empedocle, AG 6/9/1925) Avrebbe voluto essere un pivot invece pare sia stato riformato alla visita di leva per non raggiunta statura minima. A nulla valgono i tacchetti rialzanti o le pedane a bella posta più alte o i servi che allato a lui si fanno più […]

Tristissimo secolo

Tristissimo secolo (Pablo Neruda Parral, Cile 12/7/1904 – Santiago, Cile 23/9/1973 – Premio Nobel per la letteratura 1971)   Pensando ai "respingimenti"   Il secolo degli esiliati, il libro degli esiliati, il secolo grigio, il libro nero. E’ ciò che devo lasciare scritto e aperto nel libro, dissotterrandolo dal secolo e dissanguandolo nel libro. Perchè […]

I giusti

I giusti (Jorge Luis Borges Buenos Aires, Argentina 24/8/1899 – Ginevra, Svizzera 14/6/1986) Un uomo che coltiva il suo giardino, come voleva Voltaire. Chi è contento che sulla terra esista la musica. Chi scopre con piacere una etimologia. Due impiegati che in un caffè del Sud giocano in silenzio agli scacchi. Il ceramista che intuisce […]

Vai alla barra degli strumenti